i Libri

(vorrei fossero quasi tutti e-book....)

commenti, contributi e opinioni

E-mail

kynoos@jadawin.info


Pagina creata il 12 Aprile 2017 dc.

Mi piacerebbe molto elencare tutti i libri che ho letto, ma non li ricordo completamente. Gran parte di quelli che ho letto sono ancora in mio possesso. Ne ho, ahimè, ancora molti da leggere: cartacei ed elettronici.

Sono assolutamente favorevole ai libri elettronici, gli e-book. Se potessi travaserei tutti i miei libri cartacei in elettronici. E gli argomenti dei partigiani del cartaceo non sono convincenti di fronte al risparmio di spazio, al risparmio di alberi maciullati per produrre la carta, all'eliminazione del trasporto dei libri. Il piacere di sfogliare un libro cartaceo? Superabile. Alcuni mi hanno detto che i libri elettronici condannerebbero alla chiusura le librerie. Non è vero, perché comunque non tutti i libri verrebbero prodotti in e-book ed è molto difficile che tutti quelli finora editati vengano trasformati in formato elettronico. E se le librerie adottassero la vendita di e-book nei propri spazi il problema sarebbe parzialmente superato. E, ancora, se le librerie tenessero molti meno libri senza la pretesa di averne il più possibile funzionerebbero meglio e venderebbero di più.

Non sono un divoratore di libri, per quantità o velocità di lettura. Non è per invidia o per complesso di inferiorità, ma non mi piacciono i divoratori di libri, che devono fare a gara a chi ne ha più letti. Come per chi corre in montagna, magari con la musica nelle orecchie, nutro per loro un'istintiva incomprensione. 

Credo di avere stabilito il mio record in velocità di lettura con La valle dell'Eden di John Steinbeck. Ero in ferie in Bulgaria con un mio amico, nel 1979 dc. Avevo finito di leggere Totem e tabù di Freud, e gli chiesi in presito il libro, da lui già finito. Era l'edizione tascabile della Mondadori, mi sembra, e il corpo poteva essere il 6: ne lessi circa 80 pagine al giorno. Ma, anche in quel momento in cui avevo tutta la giornata a mia disposizione, non la potevo passare tutta a leggere, dovevo prendermi delle lunghe pause, pur essendo, quella, una lettura scorrevole, piacevole, avvincente.

La presente tabella, in lento divenire, elenca i libri, di cui mi ricordo, che ho letto, che posseggo, e quelli che devo ancora leggere. Vengono elencati come me li ricordo, cercando di rispettare (ma non lo garantisco) l'ordine alfabetico per cognome dell'autore. Indico, se la ricordo, la casa editrice e l'anno di pubblicazione dell'edizione cartacea, e qualche eventuale nota esplicativa.

Autore
Titolo
Editore
Anno
Cartaceo o
Elettronico
Letto
In possesso
Note
Brian Aldiss
Galassie come granelli di sabbia
La Tribuna (Galassia)
1959 dc in Usa
C


Uno dei primi libri di Fantascienza letti: una epica serie di racconti ambientati in epoche e luoghi diversi, sempre più nel futuro.

Il lungo meriggio della Terra
Fanucci
1962 dc in Usa
C




Il mio mondo bruciato

1965 dc in Usa
E



Philip Josè Farmer
Il Fabbricante di Universi
La Tribuna (Galassia)
1967 dc
C+E


Fantascienza-Ciclo Il Fabbricante di Universi-1. Forse il secondo libro di fantascienza letto: li compravo scontati da Remaninder's, allora nella galleria Torino, in via Torino a Milano. Una geniale invenzione: un popolo di "Signori" ha una tecnologia avanzatissima che li pone in grado di vivere centinaia di anni e creare universi, animali ed esseri senzienti a loro piacimento. Nel ciclo le avventure di alcuni di loro e di alcuni terrestri.

I cancelli dell'universo
La Tribuna (Galassia) 1972 dc
C+E


Fantascienza-Ciclo Il Fabbricante di Universi-2.

Un universo tutto per noi
La Tribuna (Galassia) 1969 dc
C+E


Fantascienza-Ciclo Il Fabbricante di Universi-3.

Le muraglie della Terra
Nord
1974 dc
C+E


Fantascienza-Ciclo Il Fabbricante di Universi-4. Pubblicato con i precedenti tre in Fabbricanti di universi.

Il mondo di Lavalite
Nord
1979 dc
C+E


Fantascienza-Ciclo Il Fabbricante di Universi-5.

La Macchina della Creazione
Nord
1994 dc
C+E


Fantascienza-Ciclo Il Fabbricante di Universi-6.

La rabbia di Orc il Rosso
Fanucci
1995 dc
E
No

Fantascienza-Collegato al ciclo dei Fabbricanti di Universi ma indipendente e molto particolare.

Il fiume della vita
Nord
1971 dc
C+E


Fantascienza-Ciclo Il Mondo del Fiume-1. Un'altra geniale invenzione di Farmer: una razza alieni conduce un esperimento e risuscita quasi tutta l'umanità su un mondo artificiale percorso da un grande e lunghissimo fiume. Alla ricerca della verità saranno Mark Twain, l'esploratore Richard Burton, Calamity Jane, Giovanni Senza terra e tanti altri.

Alle sorgenti del fiume
Nord
1972 dc
C+E


Fantascienza-Ciclo Il Mondo del Fiume-2.

Il Grande Disegno
Nord
1978 dc
C+E


Fantascienza-Ciclo Il Mondo del Fiume-3.

Il labirinto magico
Nord
1981 dc
C+E


Fantascienza-Ciclo Il Mondo del Fiume-4.

Gli dei del fiume
Nord
1985 dc
C+E


Fantascienza-Ciclo Il Mondo del Fiume-5.

Il mondo di Philip Josè Farmer
Nord
1981 dc
C


Fantascienza-Contiene racconti ambientati nel Ciclo Il Mondo del Fiume.

Gli avventurieri di Riverworld
Nord
1994 dc
C


idem c.s.

Il sistema Dayworld
Nord
1986 dc
C


Fantascienza-Ciclo Dayworld-1. Qui la fantasia di Farmer si immagine un mondo futuro nel quale, per ovviare alla sovrappopolazione, le persone vivono un solo giorno la settimana, condividendo casa, lavoro, abitudini con gli altri occupanti delle cabine in cui dormono per i restanti sei giorni. Il protagonista, che trova il modo di vivere tutti i giorni, scoprirà che la Terra, dopo secoli con questo modo di vivere, non è più sovrappopolata e riesce ad abbattere il sistema tirannico che vuole perpetuarela vita a "un giorno solo".

Il ribelle di Dayworld
Nord
1987 dc
C


Fantascienza-Ciclo Dayworld-2.

La caduta di Dayworld
Nord
1990 dc
C


Fantascienza-Ciclo Dayworld-3.
Autore
Titolo Editore Anno Cartaceo o
Elettronico
Letto In possesso Note

Pianeta in via di sviluppo
Libra
1970 dc
C


Fantascienza.

Relazioni aliene
Fanucci
1973 dc
C


Fantascienza.

Gli anni del Precursore
La Tribuna (Galassia)
1978 dc
C


Fantascienza.

Il figlio del Sole
Nord
1972 dc
C


Fantascienza.

Un dio dal passato
Fanucci
1972 dc
C


Fantascienza.

L'Inferno a rovescio
La Tribuna (Galassia)
1966 dc
C


Fantascienza.

Una questione di razza
La Tribuna (Galassia)
1970 dc
C


Fantascienza.

Un amore a Siddo
La Tribuna (Galassia) 1978 dc
C


Fantascienza.

Notte di luce
Nord
1976 dc
C


Fantascienza-contiene l'intero Ciclo Notte di luce: Notte di luce; Un viaggio di poche miglia; Prometeo; Il giusto atteggiamento; Il padre del pianeta.

Notte di luce
La Tribuna (Galassia) 1970 dc
C


Fantascienza-il primo romanzo omonimo del Ciclo Notte di luce.

Lord Tyger
Mondadori
1992 dc
C


Fantascienza.

Si sveglia il dio di pietra
Fanucci
1975 dc
C


Fantascienza.

Pianeta d'aria
Fanucci
1978 dc
C


Fantascienza.

Primo contatto
Nord
1975 dc
C


Fantascienza.
con lo pseudonimo di Kilgore Trout
Venere sulla conchiglia
Mondadori Urania
1984 dc
C


Fantascienza.

Il sole nero
Nord
1982 dc
C


Fantascienza.

Il distruttore
Nord
1984 dc
C


Fantascienza.

La Grande Avventura
Rizzoli
1989 dc
C


Fantascienza, racconti.
Autore
Titolo
Editore
Anno
Cartaceo o Elettronico
Letto
In possesso
Note
Herbert Marcuse
L'uomo a una dimensione


C


Politica e sociologia. L'importante studioso ha scritto questo capolavoro analizzando la società alienata. Una lettura appassionante, il mio secondo saggio.

Eros e civiltà


C


Politica e sociologia.

Saggio sulla liberazione


C


Politica e sociologia.
Jean Piaget
Saggezza e illusioni della filosofia


C


Filosofia. Il primo saggio che ho letto, tra il 1969 e 1970 dc, impegnativo, molte parti non le ho comprese, ma la lettura è interessante: Piaget, filosofo strutturalista specializzato nello studio dell'apprendimento nei bambini, nel saggio narra la sua evoluzione filosofica ed epistemologica.
Jules Verne
20000 leghe sotto i mari


C


Avventura e Fantascienza.

I figli del capitano Grant


C


Avventura.

L'isola misteriosa


C


Avventura e Fantascienza-In questo romanzo s'incrociano i protagonisti dei due precedenti.

Viaggio al centro della Terra


C


Avventura e Fantascienza.
Philipps Shiel
La nube purpurea
Adelphi
1967 dc
C


Fantascienza. Il sottogenere apocalittico, il mio preferito...Una pietra miliare: viene raggiunto il polo Nord dal narratore (in una cornice mistica) e una nube rosata, dall'odore di pesco, si posa sugli esseri umani di tutto il mondo, uccidendoli in modo indolore. Nel suo lungo viaggio di ritorno Adam, alla fine, troverà una nuova Eva, unica altra sopravvissuta
Edgar Pangborn
Il giudizio di Eva
La Tribuna (Galassia)
1971 dc
C


Fantascienza. Il primo romanzo di Pangborn che ho letto è stato questo,  pubblicato dalla gloriosa Casa Editrice La Tribuna di Piacenza. Appassionato istintivamente all'ambientazione catastrofica e post-atomica nella fantascienza, avendo letto le note editoriali non potei esimermi dall'acquistare il libro. In un epoca in cui leggevo molto (almeno in riferimento alla media degli italiani...), questo libro lo divorai. La narrazione è pacata, senza toni forti o esagerazioni, la descrizione dei paesaggi è parimenti intensa a quella dei personaggi. Il tono è riflessivo e malinconico, ma mai triste. Tre sopravvissuti all'olocausto nucleare giungono, ognuno per conto suo, in una fattoria abitata da una donna anziana, dalla bella figlia Eva e dal suo fratello autistico Caleb (da Calibano....!). Innamoratisi tutti e tre della bella Eva, questa li incarica di andare in giro per il mondo e tornare dopo un anno con la risposta alla domanda "Cos'è l'amore?": in base alla risposta lei sceglierà il suo compagno. E così il libro si dipana nelle vicende dei tre, che alla fine torneranno da Eva dando la risposta. Ma nel finale non viene svelata la scelta della donna.

Davy l'eretico
Nord
1977 dc
C

Si
Fantascienza. Verso il 1960 dc Pangborn iniziò un vasto progetto: una serie di opere ambientate in una stessa cornice futura. I primi episodi apparvero su rivista fra il 1962 e il 1964 e andarono poi a formare, insieme ad altro materiale inedito, la sua opera più famosa, cioè Davy, che venne pubblicato nel 1964 dc e l'anno successivo giunse in finale al Premio Hugo. A Davy seguirono altre opere ambientate nello stesso universo narrativo, Il giudizio di Eva (1966) e La compagnia della gloria (1975).

La Compagnia della Gloria
Nord
1977 dc
C


Fantascienza. Il protagonista della vicenda si chiama, di nome, Demetrio!

Denetelungo ed altri estranei
Mondadori Urania
1974 dc
C


Fantascienza, racconti.
James Ballard
Il vento dal nulla
Mondadori Urania
1962 dc
C


Fantascienza. Lo scrittore James Ballard è uno dei miei preferiti in fantascienza. Le condizioni meteorologiche e climatiche estreme da lui descritte in capolavori come "Terra bruciata" sono scritte talmente bene che mi hanno quasi dato la sensazione, leggendo i suoi libri, di "sentire" l'arsura, il caldo e l'afa in prima persona. In questo la civiltà umana viene messa in ginocchio da un terribile e costante uragano che imperversa in tutto il mondo (Wikipedia 13 Aprile 2017 dc https://it.wikipedia.org/wiki/Il_vento_dal_nulla )

Deserto d'acqua
Mondadori Urania
1963 dc
C


Fantascienza. La Terra è sommersa, i superstiti si aggirano in una sterminata laguna, dove i monumenti della civiltà, le più orgogliose costruzioni dell'uomo, che ancora affiorano, sono diventati elementi di un mondo spettrale, ignoto e pericoloso come una giungla
(http://www.mondourania.com/urania/u301-320/urania311.htm 13 Aprile 2017 dc). Il protagonista, invece di scappare verso il nord alla ricerca di climi più vivibili, insegue l'amico, andato verso sud verso l'annientamento, in una volontaria ricerca dell'autodistruzione.

Terra bruciata
Modadori Urania
1966 dc
C


Fantascienza. Una siccità globale flagella il mondo. L’autore non perde molto tempo a spiegare in dettaglio le cause: in  pochi paragrafi ci descrive con grande abilità un mondo ove gli oceani sono ricoperti da uno strato di polimeri oleosi causato dagli scarichi industriali e petroliferi che non permette l'evaporazione dell’acqua e quindi nemmeno la formazione delle nuvole e delle pioggie. Si tratta dunque di un tema molto attuale, nonostante il romanzo sia stato pubblicato nel lontanissimo 1964.
(http://cronachediunsolelontano.blogspot.it/2014/05/
terra-bruciata-di-jgballard.html 13 Aprile 2017 dc)

Condominium
Mondadori Urania
1976 dc
C


Fantascienza. Magistrale: in un condominio comincia a non funzionare qualcosa, poi altro, alla fine tutto. E gli inquilini, intrappolati lì dentro e non potendo uscire, si abbruttiscono via via fino alla lotta estrema per la sopravvivenza
Herman Hesse
Siddharta
Adelphi, Piccola Biblioteca

C


Narrativa. Autore controverso e problematico, dalla prosa coinvolgente.

Il lupo della steppa


C


Narrativa. Comprato e divorato dopo aver visto il bellissimo film omonimo, con Max Von Sidorw, che sto ancora cercando per poterlo rivedere.
Joseph Roth
Fuga senza fine
Adelphi
1976 dc
C


Narrativa. Contradditorio e problematico cantore dell'impero Austriaco e suo critico, Roth riesce sempre a convolgere ed appassionare. Nella scena finale del libro mi sono quasi immedesimato nel protagonista, seduto sui gradini di Notre Dame a Parigi, al centro del mondo, e che non sa cosa fare della sua vita.

Il profeta muto
Adelphi
1978 dc
C


Narrativa.

Tarabas
Adelphi
1979 dc
C


Narrativa.
Ernest Hemingway
Il vecchio e il mare
Mondadori

C


Narrativa. Grande scrittore, di sinistra, dalla scrittura a periodi brevi, mai banale, attrattiva. Purtroppo amante della corrida, uno dei suoi pochi difetti.

Verdi colline d'Africa


C




I 49 racconti


C


Narrativa. Entusiasmante, soprattuto i racconti di Nick Adams.

I racconti di Nick Adams
Mondadori
1973 dc
C


Narrativa. Riunisce i racconti de I 49 racconti con altri, con lo stesso protagonista.
John Steinbeck
La santa rossa


C


Narrativa. Il primo romanzo, su un pirata, di un altro grande scrittore americano.

La battaglia


C


Narrativa. La battaglia parla dello sciopero fallimentare dei raccoglitori di frutta in una vallata californiana durante gli anni trenta, gli anni della Grande Depressione, in disperata lotta per il riconoscimento dei propri diritti fondamentali; e illustra altresì le posizioni radicali tenute dai capi sindacali per arringare i braccianti in sciopero
 (https://it.wikipedia.org/wiki/La_battaglia#Edizioni 13 Aprile 2017 dc)

Furore


C


Narrativa. La vicenda narra l'epopea della 'biblica' trasmigrazione della famiglia Joad, che è costretta ad abbandonare la propria fattoria nell'Oklahoma a bordo di un autocarro e - attraverso il Texas Panhandle, il New Mexico e l'Arizona, lungo la Route 66 - a tentare di insediarsi in California, dove spera di ricostruirsi un avvenire.
(https://it.wikipedia.org/wiki/Furore_(romanzo) 13 Aprile 2017 dc). Con il precedente l'ho letto in un edizione tipo Club degli Editori.

La valle dell'Eden
Mondadori
1971 dc
C

No
Narrativa.
Clifford Simak
I Visitatori
Mondadori Urania
1979 dc
C


Fantascienza. Lo avevo letto e mi ero entusiasmato, lo avevo perso (forse mi era stato prestato), l'ho poi ritrovato. Una misteriosa razza aliena, a bordo di astronavi a forma di cubi neri, colonizza il pianeta e, tramite un umano che non li vede mai, governa il pianeta per decenni, facendo progredire come non mai la società verso il benessere, la pace e la tecnica al servizio del bene. Con una sorpresa finale....
















































































































































































































































Ultimo aggiornamento: 30 Giugno 2017 dc


commenti, contributi e opinioni

E-mail

kynoos@jadawin.info